Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_newdelhi

Fare affari in Italia

 

Fare affari in Italia

 

Piano nazionale Industria 4.0

Il Piano nazionale Industria 4.0 è l'occasione per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale.

Il Piano prevede misure concrete in base a tre principali linee guida:

  • operare in una logica di neutralità tecnologica
  • intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali
  • agire su fattori abilitanti

Sono state potenziate e indirizzate in una logica 4.0 tutte le misure che si sono rilevate efficaci e, per rispondere pienamente alle esigenze emergenti, ne sono state previste di nuove.

INDUSTRIA 4.0 - Ministero dello Sviluppo Economico

 

 

Oltre ad iniziare riforme legislative in un gran numero di settori, l'Italia ha adottato un nuovo modello di governance per attirare investimenti. L'obiettivo è coordinare le attività della pubblica amministrazione a livello centrale e regionale e di fornire agli investitori stranieri un unico punto di contatto, l'agenzia ICE (Italian Trade Agency - ITA).

Doing Business in Italy, leggi qui la guida agli investimenti.

 doing business in italy

 

PRIDE & PREJUDICE CAMPAIGN

Un’economia sempre più internazionalizzata: l’export è il principale volano per la crescita dell’economia italiana, e nel 2013 ha pesato sul PIL per il 30%.

Non solo gusto e bellezza: i nostri marchi e prodotti sono alla base del successo del “Made in Italy” nel mondo. Fattori di eccellenza che non si limitano ai tradizionali settori merceologici di punta (alimentazione, abbigliamento, arredo). La meccanica rappresenta infatti il settore più importante per surplus commerciale con l’estero.

 

C’è fame di Italia nel mondo: nei prossimi anni, 800 milioni di nuovi consumatori si affacceranno sul mercato, attirati dai beni e dallo stile di vita italiano.

 

Vi presentiamo qui una serie di leve competitive forse ancora poco note dell’economia italiana, per una più fedele rappresentazione di un Paese caratterizzato da un solido ecosistema manifatturiero, un’economia diversificata e una radicata cultura all’export.

 

1) Surplus manifatturiero: Italia quinta tra i paesi del G20
2) Leadership per surplus commerciale su quasi 1000 prodotti nel mondo
3) Esportazioni mondiali di prodotti manifatturieri: quota di export mantenuta rispetto al 2000
4) Produzione manifatturiera mondiale: mantenimento della posizione di sesto produttore
5) Non solo moda e cibo: specializzazione settoriale nei macchinari
6) Andamento del fatturato industriale: il fatturato estero cresce più di quello interno
7) Secondo il Trade performance index l’Italia è il secondo Paese più performante

 

Pride & Prejudice

 

pridelogo

 



L’Italia è il sesto Paese nell’area OCSE e il quarto in quella europea per valore del Prodotto interno lordo. La produzione italiana costituisce più del 13% del PIL dell’Unione europea.
Per caratteristiche della struttura produttiva, la composizione italiana per settori di attività economica risulta simile a quella dei principali Paesi europei, con il 27,7% della produzione nel comparto manifatturiero e delle costruzioni e con quasi il 70% in quello dei servizi. All’interno di quest’ultimo settore, il commercio, i trasporti e le comunicazioni assorbono una quota di PIL più elevata rispetto alla media dei Paesi europei.
Situata nel cuore del mediterraneo, l’Italia rappresenta uno snodo cruciale per i collegamenti stradali, marittimi ed aerei tra il Nord ed il Sud d’Europa.
Il mercato italiano offre innumerevoli opportunità alle imprese in espansione, con quasi 60 milioni di consumatori e un PIL che si colloca al quarto posto in Italia.
Grazie alla sua ubicazione strategica, l’Italia permette di raggiungere facilmente i 396 milioni di consumatori negli altri Stati dell’Unione europea e i 240 milioni dell’Africa settentrionale e del Medio Oriente.
Ha conquistato una posizione leader (11% della quota del mercato europeo), con un fatturato di circa 65 miliardi di euro.
In Europa, l’Italia si colloca al primo posto come Paese con il minor costo di insediamento per il settore delle biotecnologie, al secondo posto per i test su prodotto nelle attività di ricerca e sviluppo, nella chimica e nell’elettronica.

 

QUADRO MACROECONOMICO

L'economia italiana in breve - Bollettino Mensile

Nella homepage del sito della Banca d'Italia è presente il collegamento alla sezione pubblicazioni attraverso il quale si accede ai servizi di carattere economico e statistico e di politica monetaria sull’Italia.

Di particolare interesse ai fini di un’accurata ed aggiornata analisi sul quadro economico nazionale si segnala, in questa sezione, il Bollettino Economico aggiornato il 10 di ogni mese.

 

Opportunità di investimento

Perché investire in Italia, dieci buoni motivi per farlo.

L'Italia è una delle economie e uno dei mercati più importanti a livello mondiale, è un player fra i più importanti al mondo per commercio internazionale e per produzione manufatturiera e un trampolino strategico per l'accesso ai mercati europei e mediterranei. Leggi il vademecum dell'ITA, l'Italian Trade Agency, su dieci motivi per cui è vantaggioso investire in Italia.

whyinvestinitaly

 

 

 


11